Le basi di un reddito

Pubblicato: Sabato, 28 Maggio 2016 Scritto da i.

da laRegione del 13 maggio 2016, di Maurizio Solari

Negli ultimi trent’anni l’economia e la società sono cambiate profondamente, modificando le basi su cui lo Stato sociale è stato edificato dopo la fine della Seconda guerra mondiale nei Paesi occidentali. Il lavoro salariato a tempo indeterminato garantito a quasi tutta la popolazione attiva e con redditi tali da permettere a una persona di mantenere l’intera famiglia non è più la regola. Il mondo del lavoro è sempre più caratterizzato da precariato e insicurezza. Inoltre, il lavoro ha mutato di natura. Se un tempo il settore principale della produzione era il secondario (l’industria, le fabbriche), oggi, sia la manodopera sia la produzione, si concentrano nel terziario (i servizi). Il lavoro è sempre meno materiale, sempre più immateriale e cognitivo.

Articolo disponibile in formato PDF

0
0
0
s2smodern

Su Teleticino "i conti in tasca" al RBI

Pubblicato: Martedì, 17 Maggio 2016 Scritto da i.

"E' possibile un reddito di base per tutti?" è il titolo de "I conti in tasca" che andato in onda mercoledì 11 maggio alle ore 20:45 su TeleTicino.

Ospiti di Alfonso Tuor sono stati Claudia Crivelli Barella, Pierluigi Zanchi, Alex Farinelli e Sergio Morisoli.

Il video disponibile su Teleticino.

0
0
0
s2smodern

Noi lavoriamo per voi. Robot per il reddito di base.

Pubblicato: Mercoledì, 04 Maggio 2016 Scritto da i.
Manifestazione robot

Una rivoluzione. «Vogliamo lavorare per gli umani. La sfida della Quarta rivoluzione industriale è che tutti ricevano un guadagno di base sicuro». Le potenzialità dell’automazione in un appello sorprendente. Ieri (30 aprile, ndr) la manifestazione dei robot per il reddito di base a Zurigo.

da "il manifesto" del 4 aprile 2016, Roberto Ciccarelli, "Il manifesto dei robot per il reddito di base"

0
0
0
s2smodern

Dibattito a Locarno sul reddito di base

Pubblicato: Sabato, 30 Aprile 2016 Scritto da i.

da Ticino Today

Ieri sera (giovedì 28 aprile, ndr), nella sala del Consiglio comunale di Locarno, si è svolto un dibattito su una delle votazioni in programma per il prossimo 5 giugno, quella riguardante l'iniziativa per un reddito di base incondizionato. A dibattere sul tema, moderati da Clemente Mazzetta, erano presenti il consigliere comunale locarnese dei Verdi Pierluigi Zanchi e il presidente del comitato cantonale del Partito socialista Evaristo Roncelli, per i favorevoli all'iniziativa, e il granconsigliere de La Destra Sergio Morisoli e il consigliere comunale leghista di Lugano Nicholas Marioli, per i contrari.

0
0
0
s2smodern

Pubblicato nei social

Ultimi articoli

Il comitato d'iniziativa
è composto di singole persone nella società civile :

Gabriel Barta, Ginevra / Daniel Häni, Basilea
Christian Müller, Sciaffusa / Ursula Piffaretti, Zugo
Ina Praetorius, San Gallo / Franziska Schläpfer, Zurigo
Oswald Sigg, Berna / Daniel Straub, Zurigo
Questo comitato è indipendente da qualsiasi partito politico, religione, lobby o altro gruppo di influenza.
incondizionato.ch

Il comitato dell'Associazione tiRBI
è composto da persone della società civile:
Colman Thoma, Mezzovico (Presidente),
Agnes Borel, Pianezzo (Cassiere)

Membri stabili del comitato: Associazione QuerciaNera / Gregorio Costantini, Sant Antonio / Donato Anchora, Ivan Miozzari, Lugano
Altri soci:
Gruppo ticinese per il sostegno all’iniziativa
tiRBI non ha scopo di lucro e non è affiliata ad alcun partito,
è aconfessionale e libera da ogni influenza

BIEN-Svizzera,
il cui obiettivo è l'introduzione del reddito di base in Svizzera, sostiene attivamente questa iniziativa ed un membro del Comitato, Gabriel Barta, fa parte a titolo individuale del Comitato d'iniziativa.
bien.ch